Titolo del tag

Autem vel eum iriure dolor in hendrerit in vulputate velit esse molestie consequat, vel illum dolore eu feugiat nulla facilisis at vero eros et dolore feugait.

Archivio dei tagrosaria leonardi

11 gennaio – Presentazione del libro di Rosaria Leonardi “Cattolicesimo politico in terra jonica” (Edizioni dal Sud)

Venerdì 11 gennaio, presso la Biblioteca civica “Pietro Acclavio” a Taranto, a partire dalle 17:30, Fucina 900 presenta l’ultimo lavoro di Rosaria Leonardi “Cattolicesimo politico in terra jonica. Storia della Democrazia Cristiana e del Partito Cristiano Sociale a Taranto dal 1943 al 1956” (Edizioni Dal Sud, 2018).

Dopo la firma dell’armistizio, per Taranto iniziò un lento processo di ricostruzione civile, economia, sociale e anche politica. I maggiori partiti dell’anteguerra, quello comunista e quello liberale, si ricostituirono sotto la guida di Odoardo Voccoli e Agiulfo Caramia. Il cattolicesimo politico tarantino, invece, privo alle spalle di una consolidata tradizione, provò a organizzarsi in un partito che tenesse assieme una pluralità di posizioni e di differenti idee di partecipazione dei cattolici alla vita politica del paese. Il volume ne ripercorre la storia dalla fondazione della Democrazia Cristiana jonica, nel 1943, alla vittoria durante le amministrative del 1956.

Dialogano con l’autrice Vittorio De Marco (professore ordinario di Storia contemporanea, Università del Salento) e Salvatore Romeo (Dottore di ricerca in Storia economica).
Contestualmente verrà inaugurata la mostra “Cattolicesimo politico a Taranto tra il 1943 e il 1956”, a cura di Fucina 900 e della emeroteca della Biblioteca Acclavio.

Vi aspettiamo!

INGRESSO LIBERO

__________________________________

Sull’autrice:
Rosaria Leonardi (Taranto 1982) è storica dell’età contemporanea. Dottore di ricerca in “Storia dell’Europa Moderna e Contemporanea” presso l’Università degli Studi di Bari (2013), attualmente collabora con la Fondazione Gramsci di Puglia e con l’Istituto Pugliese per la storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea ed è cultore della materia in “Storia contemporanea” e “Storia dell’Europa contemporanea” presso l’Università degli Studi di Bari. Si occupa soprattutto di storia politica, in particolare di storia della Democrazia Cristiana, e di storia locale. Ha indagato sulla prima guerra mondiale a Taranto e sul piano Marshall in area jonica. Ha pubblicato diversi contributi su riviste scientifiche e partecipato a numerosi convegni. È autrice di Tra atlantismo e scelta araba. Democrazia Cristiana e Medio Oriente nell’età del centrismo (Aracne 2015).
Altre informazioni su: http://www.sissco.it/soci/leonardi-rosaria/

DIBATTITO: “L’Italia nel Mediterraneo. Politica estera italiana da Moro a Craxi”, con Federico Imperato e Silvio Labbate

Dalla guerra civile libica al fenomeno migratorio, dalla crisi siriana alla polveriera palestinese: situazioni con cui il nostro paese è chiamato a fare i conti tutti i giorni, e che affondano le radici in un passato che non può del tutto dirsi tale.
Fucina 900 vuole offrire un’occasione di dibattito sul ruolo dell’Italia nello scacchiere mediterraneo: dai primi anni ’70, quando Moro guidò i difficili mesi dello shock petrolifero, agli anni ’80 di Craxi e Andreotti. Un percorso che sarà analizzato attraverso i nuovi esiti della ricerca storia, da cui emergono letture inaspettate.

Ne parleranno Federico Imperato, ricercatore in Relazioni internazionali presso l’Università degli Studi di Bari e autore di numerose pubblicazioni su Aldo Moro tra cui il volume, curato assieme a Luciano Monzali, “Aldo Moro e la politica italiana in Medio Oriente (1963-1978)” (Cacucci 2018), e Silvio Labbate, ricercatore in Storia contemporanea presso l’Università del Salento, esperto di questioni energetiche e di Medio Oriente.

Introduce Rosaria Leonardi, ricercatrice presso IPSAIC e Fondazione Gramsci Puglia.

Nell’occasione sarà possibile acquistare il volume di Federico Imperato e Luciano Monzali, “Aldo Moro e la politica italiana in Medio Oriente (1963-1978)” (Cacucci 2018).

Vi aspettiamo venerdì 5 ottobre, dalle ore 18:00 presso Gagarin Spazio sociale.

INGRESSO LIBERO